Le Principali Malattie delle Unghie : prima parte


onicomicosi-unghie-300x208

 

Nel lavoro quotidiano si possono incontrare diversità e patologie dell’apparato ungueale. Naturalmente non sarà compito dell’onicotecnica diagnosticareo addirittura curare patologie sulle clienti, però è molto importante avere delle nozioni ben chiare in questa materia per salvaguardare il lavoro dell’onicotecnica, la sua salute e consigliare alle clienti di rivolgersi ad un dermatologo in caso di incertezza o sospetto. Esistono patologie che
possono colpire tutte le unghie o parte di esse causando la loro caduta o, comunque, gravi alterazioni. Sono di competenza medica, perchè spesso questi problemi sono determinati da malattie organiche, ereditarie o acquisite, oppure sono il segno di una malattia solo sospettata. Alcuni esempi di questa
situazione sono:

Fragilità ungueale.

La fragilità delle unghie è causata da vari fattori. Può dipendere da:

– immersioni prolungate in acqua con o senza detersivi
– ripetuti traumatismi
– applicazioni di cosmetici lesivi (smalti, solventi, adesivi di unghie artificiali)
– situazioni di deperimento organico (anemie e diete scorrette)
– patologie dermatologiche (micosi, eczemi cronici e stress).

unghia_fragile

 

 

Unghie dure: onicogriposi.

Questa patologia si verifica soprattutto sulle unghie dei piedi ed è spesso causata dalla costrizione di scarpe. Le unghie dure sono in genere ipercheratosiche ed inspessite e solo raramente conservano la loro forma
normale. Per curarle non sono più sufficienti lime e tronchesini manuali. Le durezze eccezionali possono essere legate a:

– forme ereditarie
– psoriasi
– micosi molto avanzate

Alterazioni del colore.

Le alterazioni del colore delle unghie possono essere banali e transitorie o serie. La loro forma più diffusa, specie nei bambini, è la “leuconochia”, cioè la comparsa di piccole macchie o striature bianche sulla lamina formatesi per piccole quantità di aria intrappolata nello spessore cheratinico. Non vi è una causa chiara, sebbene si ritenga che la leuconichia non sia una patologia. Le unghie possono anche divenire tutte di colore bianco opaco, per esempio nel caso di gravi malattie del fegato, oppure gialle per itterizia o per infezioni dell’apparato respiratorio. Nei casi di micosi ungueale (onicomicosi) le unghie appaiono in parte, o totalmente, di un colore variabile che va dal giallo marrone al verde. Si parla di “melanonichia” quando compare un colorito bruno o
nerastro disposto a banda longitudinale, che può dipendere da farmaci, oppure da un nevo o da un melanoma, posto sul letto o sulla matrice ungueale.

Alterazione colore dell'unghia

 

Alterazioni della forma o dello spessore.

La lamina, normalmente liscia e regolare, può variare di forma e di spessore. Nella vecchiaia per l’aumento dei rilievi e dei solchi longitudinali l’unghia assume un aspetto striato. L’unghia può presentare dei solchi trasversali, solchi di “Beau”, dovuti a sofferenza della matrice. Se interessano un solo dito la causa va
ricercata in un trauma, se invece insorgono contemporaneamente su tutte le unghie indicano un affezione che ha improvvisamente interferito sull’attività della matrice (per es. una malattia acuta febbrile o un’intossicazione). Conoscendo la velocità di crescita dell’unghia (1 millimetro al mese a livello delle mani), è
possibile stabilire con esattezza la data d’insorgenza della malattia. I solchi trasversali ravvicinati possono essere causati da ripetuti traumatismi della cuticola per trattamenti di manicure scorretti e frequenti. Le depressioni puntiformi o a “pozzetto”, tali da dare l’aspetto della lamina a “ditale”, sono in
genere sintomi di affezioni dermatologiche come la psoriasi, l’eczema e l’alopecia areata. Le unghie a forma di “vetrino di orologio” e le unghie molto bombate a “bacchetta di tamburo” sono in relazione a gravi patologie polmonari o cardiache. Le unghie concave sono sintomo di anemia, di traumi o di malattie
endocrine, come il diabete. Con il termine “pachionichia” si indica un aumento esagerato di spessore dell’unghia, la cui lamina è dura, tenacemente aderente al letto e spessa. Tale situazione può riferirsi ad aggressioni croniche, come nei casi di eczemi di lunga data, oppure a psoriasi e geloni. Quando l’inspessimento
assume forme irregolari e bizzarre, con creste, ipercheratosi e depressioni, prende il nome di “onicogrifosi”

Un caro saluto

Firma CLARA COSTA

Related posts:

"Corso di Ricostruzione Unghie Professionale"

"Imparerai la professione della Ricostruzione Unghie in modo facile, veloce e stando comodamente a casa tua !!! Garantito al 100 %"

  • Accesso immediato e GRATUITO !
  • Riceverai molti video dimostrativi GRATUITI
  • Apprendimento al 100%
    (le migliori tecniche di Ricostruzione Unghie)!
  • Possibilita di rivedere le tecniche quante volte vorrai !
  • Solo dopo deciderai se acquistare il Corso Completo !
  • Massima chiarezza !
  • Comodamente da casa tua !
Accedi Adesso ai Primi Video Dimostrativi

Inserisci Il Tuo Nome e La Tua Email Qui in Basso Per Accedere Ora..

Leave A Reply (No comments So Far)